martedì 12 giugno 2007

37a giornata: Villarreal 3-1 Athletic.

Villarreal: Viera, Javi Venta, Gonzalo, Fuentes, Jose Enrique; Josico (68' Somoza), Tacchinardi, Guille Franco (75' Matias Fernández), Cani; Pires (87' Arruabarrena), Forlán.
Athletic: Aranzubia, Javi González, Ustaritz, Sarriegi, Casas (73' Tiko); Iraola, Javi Martínez (59' Urzaiz), Murillo, Yeste; Aduriz (75' Llorente), Etxeberría.
Reti: 21' Iraola, 36' (rig.) e 38' Forlan, 51' Ustaritz (ag).
Arbitro: Ramírez Domínguez (Colegio andaluz).

Quando una stagione nasce male e prosegue ancora peggio, è inevitabile che la conclusione sia da incubo. L'Athletic perde a Villarreal, ma se il risultato era in qualche modo preventivabile (il Submarino amarillo è tuttora in corsa per un importantissimo posto UEFA), il risultato del match del "Calderon" di Madrid tra Atletico e Celta Vigo conferisce alla prossima giornata di Liga, l'ultima della temporada, l'aspetto di un vero e proprio dramma in atto unico. C'è poco da dire sulla partita del "Madrigal": fino all'episodio del rigore inventato di Ustaritz su Pires, i Leoni si fanno di gran lunga preferire rispetto ai padroni di casa per determinazione, generosità e intensità di gioco; meritato il vantaggio al 21' di Iraola, che doma un pallone a centro area e con grande freddezza supera Viera. Il Villarreal, autore di una striscia di sei vittorie consecutive, non sembra in grande spolvero e le cose sembrano mettersi bene, ma l'arbitro diventa protagonista al 36' e con la sua decisione muta l'inerzia del match. Il fallo di Ustaritz sul francese dell'Arsenal è lieve e comincia addirittura fuori area, ma Ramírez Domínguez giudica solo dalla rovinosa caduta di Pires all'interno dei 16 metri e concede un penalty a dir poco scandaloso. Forlan ringrazia e fa 1-1. Passano due minuti e da un errato rinvio difensivo nasce l'azione del 2-1 del Villarreal ancora realizzato da Forlan, giocatore in stato di grazia; inutile evidenziare per l'ennesima volta la fragilità psicologica di una squadra come quella biancorossa, incapace fuori casa di tenere un vantaggio e che va sempre in crisi dopo i gol avversari. Mané, che ormai mi sembra nel caos più totale (spiegatemi la panchina di Urzaiz...), non cambia nulla all'intervallo e dopo 6' del secondo tempo ecco la doccia fredda: lancio in area, Ustaritz salta in anticipo ma colpisce malissimo e spedisce il pallone alle spalle di Aranzubia, beffandolo peraltro con uno "splendido" pallonetto. A nulla servono i tardivi ingressi di Isma, Tiko e Llorente, anche perchè Viera è attento su due pericolose conclusioni di Etxeberria e dello stesso Llorente. La sconfitta in sé poteva anche non far male, purtroppo la vittoria del Celta a Madrid (3-2 rocambolesco con alcuni episodi quantomeno dubbi) ha oltremodo riaperto la lotta per la salvezza. La consolazione è che tutto dipende dall'Athletic, perchè la vittoria nella sfida del secolo (così l'ha ribattezzata oggi El Mundo Deportivo) con il Levante significherebbe permanenza in Primera a prescindere dai risultati altrui. Nei prossimi giorni posterò qualcosa per illustrare l'intricatissima situazione nella quale ci troviamo.

8 commenti:

  1. utente anonimo11 giugno 2007 20:10

    vabbè dai di che ti preoccupi?
    il levante arriverà appagato al san mames, tutto il mondo è paese, ste cose nn succedono mica solo in italia..

    RispondiElimina
  2. Invece non mi sento per niente sicuro, il perchè lo scriverò in un post, sarebbe troppo lungo rispondere ora. Comunque, per farti un esempio, ieri un Racing in vacanza ha fatto 0-0 con la Real Sociedad...quindi io non dò proprio niente per scontato (vedi anche Atletico-Celta).

    RispondiElimina
  3. Ah, per non parlare di Betis-Osasuna 0-5 (Betis in lotta-salvezza, Osasuna senza più nulla da chiedere al campionato) o addirittura Barça-Espanuol 2-2...la Spagna non è l'Italia, entrano in gioco fattori di orgoglio (vedi il derby catalano) e soprattutto i premi in denaro che alcune società promettono ad altri club in caso di risultati positivi.

    RispondiElimina
  4. utente anonimo12 giugno 2007 12:19

    il san mames deve fare il miracolo, biscotto o non biscotto col levante!!!
    ...e poi si deve cominciare a guardare al futuro, perchè l'athletic non merita di trovarsi ogni anno con l'acqua alla gola e a dover sperare nei gol di urzaiz...con tutto il dovuto rispetto...e cmq GORA BILBO!!!

    RispondiElimina
  5. utente anonimo12 giugno 2007 19:26

    Ragazzi,anno nuovo vita nuova....speriamo.....

    RispondiElimina
  6. La partita con il Levante spero di poterla vedere sul Satellite (sperando che mi arrivi in tempo il decoder,ma è molto difficile).

    Partita da infarto quella di domenica.
    Gora Athletic!

    RispondiElimina
  7. Latino, se non ti arriva il decoder la puoi vedere su Internet grazie a Rojadirecta (link a destra). Su quel sito puoi scaricare i programmi appositi e trovare i link ai match della Liga.

    RispondiElimina
  8. Uh! grazie Edo per il link!, altrimenti non sapevo come fare a vedere la partita dato che come era prevedibile il decoder non mi è arrivato.. mai fidarsi delle poste...

    tra circa 1 ora e 20 minuti inizia la partita, speriamo bene.. Aupa Athletic!

    RispondiElimina