mercoledì 27 giugno 2007

Il pagellone 2006/07: i difensori.

Javi Gonzalez 6,5: una premessa è d'obbligo: è stato davvero difficile dare almeno un paio di sufficienze agli uomini del reparto peggiore della squadra. Certo, se la squadra subisce tanto è anche colpa della mediana che non fa filtro e dell'atteggiamento tattico rinunciatario, ma (e va detto chiaramente) coloro che compongono la difesa sono in maggioranza davvero scarsi. Alla fine ho deciso di premiare con l'Oscar della stagione uno dei giocatori dell'Athletic che più ho amato, Javi Gonzalez appunto. Fuori rosa ad agosto, reintegrato in tutta fretta a gennaio dopo gli infortuni di Tiko e Orbaiz, il terzino di Zorrotza ha risposto con una professionalità ed una classe esemplari. Sceso in campo 11 volte, ha dimostrato di essere ancora affidabile e di meritarsi una maglia da titolare più degli scandalosi Exposito e Casas. Il suo mancato rinnovo è uno schiaffo verso tutti gli innamorati della maglia biancorossa.

Ustaritz 6: l'anno scorso fu il salvatore della patria, poichè il suo ingresso in prima squadra coincise con un miglioramento esponenziale delle prestazioni difensive. In questa stagione ha giocato molto meno a causa di un infortunio che lo ha tenuto fuori diversi mesi e che lo ha costretto ad un lento recupero. Va detto che a inizio temporada, in coppia con Sarriegi, stava piacendo meno rispetto all'anno precedente, ma credo che la colpa sia da attribuire soprattutto al suo compagno di reparto. Le sue qualità non si discutono e sono emerse di prepotenza nel finale di Liga, nel quale ha contribuito a mantenere inviolata la porta contro Maiorca e Levante. Lo aspettiamo fiduciosi a settembre.

Amorebieta 5,5: Clemente nella scorsa temporada lo schierava spesso e volentieri sulla fascia sinistra per bloccare le ali avversarie, invece Mané lo ha proposto nel suo ruolo naturale di centrale. Ha alternato buone prove a prestazioni mediocri, con quest'ultime che si sono via via moltiplicate man mano che la Liga andava a concludersi; i suoi limiti sono noti (è lento, picchia molto e in modo piuttosto visibile, ha la tendenza a distrarsi e commettere errori stupidi), però credo che in coppia con Ustaritz potrebbe rendere molto di più. Ha un buon lancio, è forte di testa e come marcatore a uomo fa paura a molti attaccanti. Da riproporre.

Luis Prieto 5: temporada balorda per il centrale di Bilbao. Un infortunio lo ha tenuto fuori per almeno metà stagione, ma va detto che non aveva assolutamente incantato; l'anno scorso, pur giocando maluccio, aveva contribuito alla salvezza con alcuni gol pesantissimi, mentre in questa stagione è rimasto fermo alle deludenti prestazioni difensive (due gol li ha fatti, ma sono risultati inutili). Non a suo agio con Sarriegi, con cui condivide molte caratteristiche e molte lacune, non è un caso che sia stato titolare in quasi tutte le disfatte biancorosse. Non è un fenomeno ma nemmeno un brocco, va recuperato.

Casas 5: meno presente dell'anno scorso, ha giocato leggermente meglio. Dal punto di vista dell'impegno e della dedizione alla causa non si discute, tuttavia è troppo limitato tecnicamente per fare il terzino in Primera. Non ha le qualità nè per saltare l'uomo e raggiungere il fondo, nè per mettere un paio di cross decenti a partita; teoricamente potrebbe essere utile per bloccare ali particolarmente insidiose, anche se io sono sempre stato dell'idea che il modo migliore per limitare un esterno forte sia attaccarlo, mettendoci contro un terzino di spinta (e comunque Casas non è insuperabile, tutt'altro). Se la fascia sinistra è il nostro tallone d'Achille ci sarà un perchè...

Sarriegi 4,5:
il calcio è spesso foriero di casi misteriosi: potenziali fenomeni restano relegati in campionati secondari fino a 30 anni, mentre gente scarsissima si trova a giocare sempre e comunque. Sarriegi appartiene alla seconda categoria. L'anno scorso, all'Alaves, giocò 30 partite e finì per retrocedere, quest'anno ne ha collezionate 36 (tutte da titolare) e per poco non ha replicato l'impresa di Vitoria. Lento, tecnicamente ai limiti dell'inguardabilità, mi ha spesso lasciato basito per la completa assenza di senso della posizione, che ci ha fatto prendere gol assurdi, per la totale incapacità di giocare pulito in anticipo e, in generale, per il terribile senso d'insicurezza che trasmetteva a tutto il reparto. Come abbia potuto giocare tutto l'anno è per me un caso più intricato di Ustica o dell'omicidio Kennedy. Accanto a lui hanno tutti reso la metà, da Ustaritz a Luis Prieto, passando per Amorebieta e Aranzubia (poveraccio, un portiere che si vede un difensore del genere davanti come può stare tranquillo?). Da notare il considerevole numero di autogol che ha realizzato, indice di un'approssimazione tecnica e di una mancanza di sicurezza palesi. Da cacciare, subito.

Exposito 4,5: non aveva incantato la scorsa stagione, quest'anno però ha fatto anche peggio. Ha giocato moltissimo e quasi sempre sotto la soglia della sufficienza, mancando sia in fase di spinta (avrà passato 2 volte la metà campo) che in quella difensiva, nella quale ha mostrato limiti evidentissimi. Non tiene l'uomo, non fa una diagonale decente e non è in grado di appoggiare lo sviluppo della manovra da lontano. Insomma, nient'altro che un panchinaro. Vederlo in campo sapendo di avere il miglior fluidificante destro spagnolo (Iraola) è sinceramente una pena. Un altro dato su cui riflettere: ha giocato meglio un terzino di 33 anni che non scendeva in campo da 6 mesi (Javi Gonzalez) di lui e Casas messi insieme...

Zubiaurre, Bergara s.v: solo una presenza per entrambi. Mi sorge una domanda: tutto il casino fatto per prendere Zubiaurre a cosa è servito? Tesserato a gennaio, non ha mai giocato e Mané ha preferito riesumare Javi Gonzalez che proporre lui titolare. Che dire, un ottimo acquisto...

7 commenti:

  1. utente anonimo28 giugno 2007 19:19

    Non ho firmato... quello sopra sono io.

    Daniele aka Frankie688

    RispondiElimina
  2. utente anonimo28 giugno 2007 19:19

    L'unico terzino decente (ovviamente escludendo Iraola che ha fatto il mediano quest'anno) l'abbiamo fatto andare via a parametro zero... Sperando di rivedere Iraola nel suo ruolo e una linea mediana composta dai titolari, resta comunque un buco grande come una casa nel ruolo del terzino sinistro... qualche nome?

    RispondiElimina
  3. utente anonimo29 giugno 2007 19:41

    Non c'entra niente con questo argomento, ma volevo sapere cosa ne pensate dei 3 canditati per le prossime elezioni per la presidenza dell'Athletic.
    Li potete vedere sul sito ufficiale con ognuno di loro il proprio sito internet.

    Ciao, Andrea di Terni

    RispondiElimina
  4. Un nome solo per la fascia sinistra: Garrido della Real Sociedad. La trattativa c'è, il giocatore vuole continuare in Primera...direi che si può fare.

    Andrea: mi viene da piangere se penso a questi 3 candidati...non mi esprimo, è meglio.

    RispondiElimina
  5. utente anonimo2 luglio 2007 02:18

    David Lopez all' athletic!

    RispondiElimina
  6. utente anonimo2 luglio 2007 23:11

    http://www.athletic-club.net/acc/home.asp?a=0&b=50&noticia=5641&idi=1

    RispondiElimina
  7. grazie per le info, ma l'avevo scritto il 23 giugno dell'acquisto di David Lopez...diciamo che è stato presentato, dunque è ufficialmente un Leone!

    RispondiElimina