mercoledì 14 gennaio 2009

Casas al Cordoba.

Seconda operazione invernale di mercato per l'Athletic dopo il rientro di Toquero dall'Eibar, ma stavolta si tratta di un movimento in uscita: il terzino sinistro Casas, 79 presenza totali con la maglia biancorossa, giocherà infatti fino al termine della stagione in prestito al Cordoba, squadra che milita nei bassifondi della Segunda Division. Scelta logica, direi, visto che l'esterno di Sopelana è chiuso da Balenziaga e Koikili e ha giocato solo due partite finora. Non scordiamoci però che Javi un'opportunità l'ha avuta, visto che, tra la sorpresa di tutti, alla prima di campionato contro l'Almeria c'era lui in campo dall'inizio, tuttavia la sua chance se l'è giocata assai male (il secondo gol degli ospiti nacqua da un suo retropassaggio sciagurato) e con l'arrivo di Balenziaga è finito direttamente in tribuna. Chi legge questo blog sa cosa penso di Casas, che ho sempre ritenuto oltremodo scarso e inadatto a un torneo difficile e tecnicamente di altissimo livello come la Liga; credo che scendere di categoria non possa che fargli bene, anche perché al Cordoba dovrebbe giocare mentre a Bilbao avrebbe seriamente rischiato di stare ai margini fino a giugno. In bocca al lupo a Javi per la sua nuova avventura, mentre noi tifosi possiamo rallegrarci al pensiero che sono finiti i tempi in cui elementi come Casas giocavano titolari nel nostro Athletic.

Aggiornamento del 15/01: il terzo portiere Iñaki Lafuente, mai utilizzato fin qui da Caparros, è stato ceduto in prestito fino al termine della stagione allo Sporting Gijon, squadra alla quale serviva un ricambio per sostituire Cuellar, infortunatosi gravemente nei giorni scorsi. L'Athletic ha inserito nell'accordo una clausola per cui Lafuente non potrà giocare contro i Leoni.

2 commenti:

  1. utente anonimo16 gennaio 2009 11:56

    Finalmente ci siamo tolti di mezzo questo peso.... Auguri a lui ma sopratutto speriamo che IL Bale ne tragga giovamento.....

    RispondiElimina
  2. utente anonimo17 gennaio 2009 16:14

    Beh dai, alla fine penso che nessuno ne sentirà la mancanza al San Mames.

    Rallegriamoci per il 2-0 (partita praticamente dominata) con il quale l'Athletic ha battuto l'Osasuna nel ritorno di Coppa del Re guadagnando così l'accesso ai quarti.

    Domani sera impegno ostico contro il Valencia e subito in settimana di nuovo Copa, andata dei quarti contro lo Sporting! Sognare non costa nulla, avanti Athletic.

    Braveheart.

    RispondiElimina