mercoledì 19 maggio 2010

Fine di un'epoca.



La partita contro il Deportivo, vinta per 2-0 grazie anche ad uno strepitoso gol di Muniain, ha sancito definitivamente l'addio ad un pezzo di storia dell'Athletic. Con Etxeberria, infatti, non solo si ritira una vera e propria leggenda del club, ma sparisce anche l'ultimo tassello della mitica squadra che giunse seconda nel 1997/98, consegnando a Bilbao una qualificazione miracolosa alla Champion's (quando ancora ci andavano solo le prime due dei principali campionati, e non cani e porci). E' la fine di un'epoca, come ho scritto all'inizio.
Il San Mamés è stato come al solito splendido nel tributare il suo omaggio al Gallo, ad Armando e pure a Muñoz, che Caparros ha avuto il coraggio di mettere in panchina anche sabato; ma l'affetto tributato dal pubblico, ne sono certo, avrà ricompensato almeno un po' Iñaki per tutte le sofferenze patite nel Botxo. Yeste non c'era: era seduto in tribuna, insieme a Zubiaurre e agli altri non convocati, e la sua partecipazione da lontano mi è sembrata davvero triste. Ancora non si sa cosa succederà tra Fran e la dirigenza nei prossimi giorni, tuttavia sono quasi certo che non lo vedremo più sul prato verdissimo della Cattedrale.
Per tornare ad Etxeberria, eccovi il video della sua uscita dal campo al 72' della partita col Depor:



9 commenti:

  1. utente anonimo19 maggio 2010 23:54

    onore a extebe...uno dei più grandi della nostra storia...mi mancherà...intanto x l'anno prox arriva il riscatto di San Josè dal Liverpool, circa 3milioni di euro...un acquisto giusto visto il costante utilizzo del centrale navarro da parte di Caparros...saluti GabSardegna...

    RispondiElimina
  2. Grosso errore del Liverpool, a parer mio. Non ho mai capito l'utilità dei rpestiti con diritto di riscatto, perché se poi il giocatore "esplode" tocca cederlo lo stesso, com'è successo in questo caso. Bah, meglio per noi ;)

    RispondiElimina
  3. utente anonimo20 maggio 2010 15:59

    http://tv.repubblica.it/sport/la-partita-impossibile-dell-athletic-bilbao-contro-100-bimbi/47443?video&ref=HREV-4guarda qua...bellissima iniziativa...gab sardegna

    RispondiElimina
  4. Sìsì, la partita di addio di Etxebe contro 100 bambini...non ne ho parlato, mea culpa! Bellissima iniziativa, un'interpretazione originale (e solidale, visto che i soldi sono andati al progetto-Congo) della partita di addio che poteva essere pensata solo da un club come il nostro.

    RispondiElimina
  5. utente anonimo21 maggio 2010 00:20

    concordo....un pò di caos in campo ma bellissima partita....tra qualche anno qualcuno di quei bambini sarà il nuovo Exteberria...Javi Martinez e Llorente meritatamente al mondiale..appena hai novità su Yeste fai sapere...gab sardegna

    RispondiElimina
  6. utente anonimo21 maggio 2010 01:22

    http://www.youtube.com/watch?v=I2pqd1iQRG8

    RispondiElimina
  7. Ancora manca l'ufficialità, ma al 99,9% Yeste non rinnoverà. Divergenze sull'ingaggio o chissà che altro allontaneranno Fran da Lezama dopo 19 anni di bellissimo calcio.

    RispondiElimina
  8. utente anonimo26 maggio 2010 16:30

    ciao Edo, scorrendo questi commenti ho guardato il video consigliato dall'utente anonimo sopra, è un documentario di una quarantina di minuti sulla carriera di Joseba Etxeberria, con contributi di ex compagni e allenatori, veramente notevole!Certo mi sono anche un po' reso conto del perché negli ultimi anni continuavi a dire che Joseba fosse un po' "alla canna del gas", in effetti il suo stile di gioco era cambiato tantissimo, in pratica gli era rimasta solo la classe... Di Joseba futuro allenatore cosa ne pensi? credi che ne avrebbe le doti? Secondo te è rimasto nel club a titolo gratuito anche per quello?Alex

    RispondiElimina
  9. Ciao Alex, non so se Etxeberria abbia le doti tecniche necessarie per allenare, di certo però tutti gli riconoscono carattere e personalità, due qualità imprescindibili in un "mister" vincente; il suo soprannome, Gallo, d'altra parte parla per lui e la dice lunga sul suo approccio al calcio e alla competizione agonistica. Per adesso, comunque, dovrebbe svolgere un ruolo dirigenziale all'interno del club.

    RispondiElimina