martedì 11 maggio 2010

Il punto sulla "cantera".


L'ingresso del centro sportivo di Lezama (foto Athletic-club.net).

Sabato sera non ho potuto vedere la partita dell'Athletic al Bernabeu e, data l'importanza del match, ho deciso di evitare di commentarlo basandomi solo sui resoconti giornalistici e sui video delle azioni principali, come faccio quando non riesco a seguire un incontro. Vorrei comunque sottolineare l'ennesima espulsione dubbia verificatasi contro le merengues (chi ha visto il fallo di mano di Amorebieta sa di cosa parlo), nonché elogiare il carattere dei Leoni che hanno resistito con l'uomo in meno fino a un quarto d'ora dalla fine. Se il carattere visto a Madrid fosse stato messo in campo anche in altre occasioni, la squadra adesso sarebbe ben più in alto dell'ottavo posto...
Data l'assenza dell'articolo su Real-Athletic, colgo l'occasione per pubblicare il pezzo che avevo promesso sullo stato dell'arte delle giovanili biancorosse. Ecco a voi, ruolo per ruolo, le maggiori promesse e le potenziali stelle che si stanno formando nella struttura di Lezama.
P.S. Ringrazio Javi, curatore del blog La cantera de Lezama, per la preziosissima consulenza, senza la quale questo post sarebbe stato assai meno corretto e approfondito.


Portieri: è il reparto probabilmente meno fornito, anche se non mancano gli elementi interessanti. La maggior promessa è senza dubbio Raul, ventiduenne di Bilbao dal grande fisico (1,96 m per 88 kg) e dai riflessi eccezionali. Dopo una stagione trascorsa al Conquense, quest'anno è stato nuovamente ceduto in prestito, stavolta al Granada, e pur non essendo titolare ha ben figurato quando è stato chiamato in causa; ottimo sui palloni alti e nell'uno contro uno, è anche molto bravo di piede ed è sempre sicuro tra i pali. Con l'addio al calcio di Armando alle porte, potrebbe rientrare alla base e trovare spazio in prima squadra come vice-Iraizoz. Nelle file del Baskonia, la terza squadra dell'Athletic, milita invece Aitor Fernandez, nel giro dell'under-19 spagnola. Fisicamente non è molto dotato (1,82 m per 70 kg), tuttavia risaltano la sua agilità e il suo ottimo senso della posizione. Quarto portiere quest'anno (Caparros lo ha fatto anche inserire nella lista di Coppa UEFA), nella prossima stagione difenderà la porta del Bilbao Athletic in modo da maturare ulteriormente. Infine è opportuno citare il 17enne Urtzi Erleaga, portiere del Juvenil che si è segnalato negli ultimi mesi come giocatore di ottima prospettiva; le sue buone prestazioni lo hanno portato all'attenzione dei tecnici dell'under-17 della Spagna, anche se non parteciperà al campionao europeo di categoria. Poche possibilità di farsi luce in prima squadra per Iago, portiere del Bilbao Athletic, Iturrioz e Larruskain.

Difensori: il nome su cui si concentrano le attenzioni degli addetti ai lavori è sicuramente quello di Jonas Ramalho, che già quest'anno è stato in procinto di debuttare in Liga con l'Athletic. Il 17enne di Barakaldo (e di origini africane), che si è diviso in questa stagione tra Juvenil e Bilbao Athletic, è il capitano dell'under-17 spagnola ed è uno dei difensori iberici di categoria giovanile attualmente più seguiti. Aldilà dell'aspetto "folkloristico" del giocatore, che potrebbe diventare il primo giocatore di colore nella storia dei Leoni, si tratta di un elemento fisicamente non comune, di buon livello tecnico e dotato di un senso tattico straordinario che gli permette di giocare centale, terzino e anche mediano. Una potenziale stella, dunque, che già dalla prossima temporada potrebbe fare capolino in prima squadra. Un gradino sotto a Jonas, ma comunque di grande interesse, si trova una batteria di giovani promesse di cui si parla già da tempo. Nello Juvenil giocano Enric Saborit e Jon Aurtenetxe: il primo, di madre basca ma nativo di Barcellona, è un terzino sinistro con grandi capacità offensive, mentre il secondo, che ha già esordito con i "grandi" contro il Werder Brema in UEFA, può essere schierato come laterale mancino o da centrale, ruolo in cui i notevoli mezzi fisici e le spiccate doti difensive dovrebbero risaltare al meglio. Occhio anche ad Ander Agüeros, classe '90 attualmente in prestito allo Zalla, centrale molto alto, rapido e difensivamente attrezzato. Nelle file del Baskonia spicca Unai Medina, terzino destro veloce e potente, mentre i migliori difensori del Bilbao Athletic sono Eneko Boveda e Mikel Santamaria. Boveda, che conta già 3 presenze con la prima squadra, è un altro laterale destro tecnicamente adeguato per dare un buon cambio a Iraola, mentre Santamaria, 23enne di Pamplona, è un centrale molto promettente. Secondo Javi, che come dicevo in apertura ha fattivamente collaborato a questo post, Ramalho e Saborit sono i due elementi con maggiori possibilità di trovare spazio nella rosa dell'Athletic a breve termine.

Centrocampisti: la mediana è il reparto probabilmente più coperto, con molti giocatori interessanti dallo Juvenil al Bilbao Athletic. Tra i più giovani l'elemento di maggior talento è Iñigo Ruiz de Galarreta, considerato da più parti come la "perla" della cantera di Lezama. Classico regista di centrocampo, il 17enne guipuzcoano possiede grande classe e visione di gioco, anche se per il momento è un po' frenato da un fisico assai minuto; cercato l'anno scorso dal Real Madrid, ha lasciato più di una perplessità la sua esclusione dalla rosa della Spagna under-17 che a breve sarà impegnata nell'Europeo di categoria. Secondo Javi può essere paragonato, per modo di giocare, a Xavi del Barcellona, fatte ovviamente le debite proporzioni. Altri giovanissimi da seguire sono Iker Guarrotxena, ala destra che Caparros fece aggregare al ritiro precampionato due anni fa, il centrocampista difensivo Iñigo Eguaras e il trequartista Nestor Salinas, molto tecnico nonostante l'altezza notevole (1,85 m). Diversi i centrocampisti di prospettiva che giocano (o hanno iniziato la stagione) nel Baskonia: Diego Royo, interdittore o jolly difensivo che ha fatto parte dell'under-19 spagnola, Erik Moran, regista di buon tocco e ottima visione di gioco (Javi ha proposto il paragone con Busquets), la mezzapunta Ivan Miñes (15 gol l'anno scorso in categoria giovanile) e il mediano Gorka Eraña. Gli elementi di maggior spicco si trovano tuttavia nel Bilbao Athletic. Iñigo Perez, centrale o esterno sinistro, è stato più volte convocato da Caparros e conta cinque presenze totali in prima squadra; è un giocatore ordinato, molto valido tecnicamente e con un mancino fantastico, specie nell'esecuzione dei calci piazzati. Due i pivotes interessanti, Javier Eraso e soprattutto Galder Cerrajeria (a detta di molti, il migliore della stagione dei cachorros), mentre tra le mezzepunte si segnalano Adrien Goñi, che l'anno scorso esordì in Liga a Gijon, Isaac Aketxe (esordio per lui contro il Villarreal, nel girone di andata) e il 21enne Imanol Mentxaka, trequartista tecnicamente squisito e molto difficile da fermare quando parte in dribbling.

Attaccanti: ecco i giocatori che più facilmente solleticano la fantasia degli appassionati. Il vivaio dell'Athletic, va detto, presenta in questo reparto diversi elementi di buona caratura, a partire da quell'Ismael Lopez cui dedicai un post due anni fa ma che finora, purtroppo, non ha mantenuto le promesse, nonostante le sue ottime qualità continuino a farne un possibile giocatore capace di essere protagonista in Primera (forse un prestito a una squadra di Segunda potrebbe accelerarne la crescita). Allo stato attuale delle cose, le maggiori speranze sono riposte in Guillermo Fernandez, 16enne bilbaino che ha esordito quest'anno nel Bilbao Athletic (più precoci di lui solo Muniain e Ramalho) segnando il gol salvezza contro il Lugo. Fisicamente ben strutturato, è una punta rapida e molto forte nei fondamentali che a Javi ricorda il giovane Fernando Torres. Molto interessante è anche Jon Etxaniz, classico centravanti-boa forte nel gioco aereo e gran lottatore; la scorsa stagione fu il bomber principale dello Juvenil finalista di Copa, mentre quest'anno ha faticato più del previsto tra Baskonia e Bilbao Athletic, anche se resta indubbiamente uno degli attaccanti da seguire per il futuro. Tra gli altri prodotti della cantera si segnalano poi Jonxa Vidal nello Juvenil, Daniel Suarez (ala offensiva/seconda punta dotata di grande velocità e buon senso del gol) nel Baskonia e Arkaitz nel Bilbao Athletic. Controverso, infine, il caso di Ander Vitoria, ex nazionale under-17 di cui si sono perse le tracce: gioca da tre stagioni nel Baskonia e potrebbe non rinnovare, anche se ha qualità forse maggiori di alcuni giocatori che lo hanno scavalcato nella scalata verso la prima squadra.

9 commenti:

  1. utente anonimo11 maggio 2010 01:35

    bellissimo post...onore alla nostra cantera...tu che sei un tuttologo di calcio basco, che mi dici di Inaki Astiz del Legia Varsavia??? Ex Osasuna...mi sn imbattuto su di lui nel famoso gioco manageriale Football Manager 2010 e si è rivelato un buon acquisto x il "mio" Athletic...maari potrebbe essere un buon acquisto anche nella realtà...:)nel gioco diventa fortissimo anche Ander del Saragozza...un salutone...gab sardegna

    RispondiElimina
  2. Ciao Gab, Astiz è un difensore centrale cresciuto nella cantera di Tajonar; poiché gli era stato detto che non avrebbe trovato spazio in prima squadra, invece di scendere in Segunda ha deciso di tentare l'esperienza al Legia su consiglio di un ex giocatore polacco dell'Osasuna. Ora è uno dei migliori centrali del campionato, ma non l'ho mai visto giocare e altro non so dirti.Ander Herrera è forte anche nella realtà, ci credo che diventi una belva a FM ;)Ricambio il saluto.

    RispondiElimina
  3. utente anonimo11 maggio 2010 17:41

    Grande Edo come sempre.....Spero vivamente che vengano aggregati Ramalho e Isma Lopez alla prima squadra, che magari esordiscano l' ultima di campionato (oramai ininfluente) anche se secondo me i due giovani + importanti in rosa sono Muniain San josè....Cmq volevo chiedere ai molti giocatori di Football manager 2010 che frequentano il tuo blog una info: nessuno di voi modifica il database affinchè i Paesi Baschi possano partecipare alle qualificazioni per l'Europeo e per il mondiale? io ultimamente non ci riesco + (crasha nel creare la partita.....)un saluto a tuttiResa

    RispondiElimina
  4. Ciao Resa, non ci sono indicazioni sull'esordio di qualche canterano contro il Depor, almeno per ora. Ramalho sicuramente è una delle maggiori speranze del vivaio biancorosso, ma vista l'età inizialmente sarà aggregato al Bilbao Athletic; per Ismael è più probabile un prestito per vedere se si decide a maturare. Muniain e San José non li ho considerati nel post, poiché sono due elementi della prima squadra.Io una volta ho creato la selezione di Euskal Herria e ho fatto una stagione, poi però mi è crashato tutto...però su FM2008, perché io gioco sempre a quello (gli altri non mi girano). Se sai l'inglese leggi questo topic, sembra che un tizio abbia creato il db per FM10 con la nazionale basca: http://www.thedugout.tv/community/showthread.php?p=2682063.

    RispondiElimina
  5. utente anonimo12 maggio 2010 17:24

    Edo Grazie mille, avevo cmq già letto il post ;)Solo che con l'ultimo aggiornamento hanno bloccato l'aggiunta di nazioni come i Paesi Baschi.mi sa che non ci gioco più...ciao

    Resa

    RispondiElimina
  6. utente anonimo13 maggio 2010 05:03

    ciao Edo, come dobbiamo valutare la stagione di Agirretxe? A cosa si deve la sua costante esclusione? E soprattutto, che fine farà l'anno prossimo?Alex

    RispondiElimina
  7. Ciao Alex, sinceramente non so darti una risposta precisissima perché non seguo la Real Sociedad così bene, comunque faccio un tentativo. Agirretxe l'anno scorso giocò molto (28 presenze e 9 gol) per l'infortunio di Diaz de Cerio, quest'anno ha avuto difficoltà perché nel modulo a una punta del tecnico Lasarte il titolare è sempre stato Carlos Bueno; l'infortunio dell'uruguagio ha dato spazio a lui e a Nsue, però finora è stato il maiorchino a giocare di più, anche perché Agirretxe non segna da gennaio. La sua stagione la valuterei negativamente, e bisogna prendere atto che a 23 anni il giocatore non ha ancora fatto quel salto di qualità che sarebbe lecito aspettarsi visti i suoi mezzi notevoli.

    RispondiElimina
  8. Hola Lones Italianos! ayer Euskal Telebista sacó un reportaje sobre Joseba Etxeberria. Aqui tienes el enlace: (dura una hora aprox.) http://www.eitb.com/multimedia/videos/2010/05/13/287050/20100512_12111100_0002742004_001_001_JOSEBA_ETXEB_20100513_094017.mp4 Espero que os guste! Athletic Champions Club!

    RispondiElimina
  9. Mil esker, muy bueno enlace! Saludos y aupa Lehoiak.

    RispondiElimina