lunedì 17 gennaio 2011

19a giornata: Athletic 2-1 Racing.


Muniain esulta dopo il 2-0 (foto Athletic-club.net).

Athletic Club: Iraizoz; Iraola, Ocio (55' Ustaritz), Ekiza, Koikili; David López, Gurpegui, Javi Martínez, Muniain; Toquero (79' Susaeta), Llorente (46' Igor Martínez).
Racing de Santander: Toño; Pinillos (75' Ariel), Henrique, Torrejón, Cisma; Kennedy, Colsa, Lacen, Adrián (62' Iván Bolado); Munitis, Rosenberg.
Reti: 6' Javi Martínez, 10' Muniain, 74' Iván Bolado.
Arbitro: Ramírez Domínguez (Comité andaluz).
Note: espulso al 90' Munitis (R) per doppia ammonizione.

Bastano dieci minuti all’Athletic per archiviare la pratica Racing e ottenere tre punti fondamentali per riproporre le proprie ambizioni di una qualificazione in UEFA. Molto male i cantabrici, scesi in campo con la chiara intenzione di non subire gol e ritrovatisi subito a dover impostare una partita offensiva che non è nelle loro corde; tranquilli invece i Leoni, che non hanno faticato troppo a controllare la reazione avversaria e hanno rischiato di complicarsi la vita solo a causa di una distrazione difensiva. Per gli uomini di Caparros è comunque arrivata la prima vittoria del 2011.
Difesa da inventare in casa biancorossa: Amorebieta è ancora infortunato e San José è squlificato, dunque in campo va l’inedita coppia Aitor Ocio-Ekiza, alla seconda presenza consecutiva dopo l’esordio di Malaga. Altra novità la presenza di David Lopez con Susaeta in panchina, per il resto la formazione è quella tipica. Come detto, in soli 10’ l’Athletic si porta sul 2-0 grazie alle reti di Javi Martinez e Muniain; il centrocampista navarro replica il gol della scorsa giornata e segna con un colpo di testa spalle alla porta su punizione di David Lopez, mentre Bart Simpson, imbeccato da un perfetto cross rasoterra di Toquero, spedisce il pallone alle spalle di Tono con un terra-aria di prima intenzione, per poi festeggiare facendo onore al proprio soprannome e mostrando ai fotografi il proprio parastinco con l’effigie della creatura di Matt Groening. Il Racing non ha i mezzi per fare la partita e per quasi mezz’ora non arriva mai a vedere Iraizoz, poi ha un sussulto d’orgoglio e spreca due occasionissime con Munitis (destro alto dopo aver saltato il portiere) e Kennedy (traversa dopo una botta da fuori), ma sono azioni estemporanee e per il resto del tempo sono i padroni di casa a controllare agevolmente il match. I bilbaini potrebbero chiudere ogni discorso segnando una terza rete e in effetti ci provano fino all’intervallo, anche se devono arrendersi di fronte al palo colpito da David Lopez con il solito calcio da fermo e ad un paio di palle-gol fallite da Llorente.
La ripresa inizia senza lo stesso numero 9 in campo: Nando è uscito ammaccato da uno scontro con Henrique e deve lasciare spazio a Igor Martinez. I minuti scorrono senza grandi sussulti: Caparros giustamente ordina di cedere l’iniziativa al Racing, il cui possesso palla è sterile e senza sbocchi, e i suoi sembrano quasi risparmiare energie per gli impegni futuri. La strategia dei Leoni presenta comunque dei rischi, perché basta un gollonzo dei cantabrici per cominciare a soffrire, e puntualmente al 74’ Bolado, lasciato solo in mezzo all’area, mette dentro di testa una punizione da sinistra e riporta sotto i suoi. Per fortuna la squadra di Portugal si conferma una delle peggiori della Liga in quanto a creazione di gioco e all’Athletic basta stringere un po’ i denti per portare a casa una vittoria più ampia di quanto non dica il punteggio finale.
I tre punti sono preziosi per le ambizioni europee dei biancorossi e sono fondamentalmente meritati per quanto visto sul terreno appena rizollato del San Mamés. Unica nota negativa (insieme all’infortunio di Llorente, ancora da quantificare) una certa leggerezza difensiva, dovuta probabilmente anche alla mancanza di affiatamento di giocatori alla prima partita insieme, che ha rimesso in discussione una gara già chiusa. Note assolutamente positive le prestazioni di Muniain e soprattutto di Javi Martinez, tornato su livelli di eccellenza pressoché assoluta.

2 commenti:

  1. utente anonimo17 gennaio 2011 17:59

    Bel blog... anche io sono un grande sostenitore dell Athletic...
    tu come riesci a vedere le partite?

    RispondiElimina
  2. Ciao, se sei appassionato di Athletic ti consiglio di fare un giro sul sito del fan club italiano ufficiale: www.leonesitalianos.net. le partite io le guardo su internet, precisamente sul portale Rojadirecta (trovi il link qui sul blog), ma dicono che quest'anno Sky(fo) ne sta passando parecchie dei Leoni.

    RispondiElimina