venerdì 10 novembre 2006

Copa del Rey: Mallorca 2-1 Athletic.


Victor insacca di testa la rete del 2-1 (As).

Mallorca: Moyá; Héctor, Nunes, Ballesteros, Dorado (dal 1' supplementare Fernando Navarro); Jankovic, Pereyra, Basinas, Pisculichi (77' Víctor); Arango, Diego Tristán (67' Ibagaza).
Athletic: Lafuente; Expósito, Ustariz, Sarriegi, Casas (46' Urzaiz); Iturriaga, Murillo,Orbaiz, Dañobeitia (61' Yeste); Etxeberría (82' Iraola), Llorente.
Reti: 20' Jankovic, 65' Yeste, 108' Victor.
Arbitro: Velasco Caballo.
Note: espulso Jankovic (M) all'84' per proteste.

Facciamo ridere. Un gol, il primo, preso per un errore di Casas (vi prego, vendetelo). Pareggio grazie ad un rigore inesistente, parato da Moyá ma ribadito in rete da Yeste. Occasioni enormi sbagliate da Llorente e Urzaiz, ancora all'asciutto in questa stagione. Supplementari giocati in superiorità numerica per l'espulsione assurda del serbo Jankovic, cacciato per le offese rivolte ad un guardalinee che non si sa come abbia fatto a capirle, visto che l'autore dell'1-0 non parla una parola di spagnolo. Nonostante ciò, gol del 2-1 beccato sulla solita, ennesima cappella difensiva, originata da una smanacciata inguardabile di Lafuente. Risultato: fuori dalla NOSTRA Coppa, l'unico obiettivo decente di quest'anno. Sarriugarte ha anche provato a vincere, qui non sono in dubbio le sue capacità tattiche, ma si vede lontano un miglio che non ha ascendente sui giocatori. Qui c'è gente che va presa per le palle, sbattuta al muro e messa di fronte ad una scelta: o iniziate a giocare a calcio o ve ne andate da Bilbao. Llorente, non segni da marzo scorso, ti dopi al contrario? Etxebe, non ne azzecchi una da una vita: giustificazioni? Casas, perchè hai scelto di fare il calciatore? Exposito, ma non potevi rimanere a Pamplona? Murillo, fuori il carattere!!! Sarriegi...no vai, a te non dico nulla. Sono sempre più basito. E domenica inizia un bel tour de force che prevede Valencia, Espanyol e Real Madrid fuori e Siviglia in casa. Si accettano scommesse sui punti che faremo. Se giochiamo così, la risposta è facile facile: zero.

5 commenti:

  1. utente anonimo9 novembre 2006 20:04

    Guarda EDO oramai nn ci sono più aggettivi per definire questa squadra che brancola... Su un punto sono fermamente d'accordo, i giocatori ci sono, a parte il terzino sinistro inestitente nelle rosa e un portiere che giochi bene per più di due partite di fila, il resto è competitivo. Che nn si raccontino cazzate ! Per cui mi spiace ( per mendieta ) me se si deve tirare fuori il grano, comprare IRAZOIZ e DEL HORNO ! Eppoi recuperare LLORENTE: non ci credo che sia divenuto una merdaccia ! Capisco invece che ha un ragazzone di 20 definito affrettatamente il nuovo VAN BASTEN, non possa giocare spezzoni di partita o mandarlo in campo con le riserve, ieri ha giocato titolare ma con YESTE ADURITZ e IRAOLA in panca, se già si fa fatica a segnare quando questi giocano figurati senza.
    Tecniche tattiche schemi, al diavolo, l'ATHLETIC ha nel suo DNA il gioco d'attacco sulle ali, difesa rocciosa e chi si ritira dalla lotta è un gran figlio di mignotta !! Per cui giocare senza troppe fighetterie con 4-4-2 llorente e aduritz davanti, uno alto e tecnico l'altro piccolo e combattente, yeste dietro le punte ( gran stagione finora la sua ) iraola e gabilondo a crossare sulle fasce e Orbaiz a mettere ordine e botte.
    E dietro prendiamo 4 picchiatori con ustaritz amorebieta inamovibili, anche se spostati a sinistra ( amorebieta ), sperando che ZUBIAURRE ci ripaghi del tempo atteso, e PRIETO ritrovi la via del gol ( 4 gol tutti decisivi l'anno scorso ). Ogni domenica se ci sono e sono in condizioni ottimali devono giocare questi.
    Eppoi chiamiamo CLEMENTE che tanto viene, meglio fare figure di merda ma vedere 11 leoni che continuare così. Detto questo spezzo una lancia a favore di Sarriugarte, a prescidnere dalle capacità tecniche o umane, quella panchina scottava ancora prima di sedersi, e per un nuovo arrivato senza carisma non è una situazione facile.

    ARANZUBIA
    (LAFUENTE)
    ZUBIAURRE - PRIETO-USTARITZ-AMOREBIETA
    ORBAIZ
    IRAOLA-GABILONDO
    YESTE
    LLORENTE-ADURIZ
    ALL. JAVIER CLEMENTE


    Emiliano

    RispondiElimina
  2. Ottimo discorso Emi. Io il 4-2-3-1 (che prima non mi piaceva, ma di cui ora sono un estimatore) non lo abbandonerei. Il tuo 4-4-2 potrebbe essere buono per certe partite, non sempre credo. A gennaio va comprato un terzino, Del Horno non ce lo danno, io mi butterei su Garrido o Barkero. Se non arriva, ok Amorebieta a sx. Mettiamo che arrivi insieme a Mendieta:

    Aranzubia

    Iraola Usaritz Amorebieta Garrido

    Mendieta Orbaiz

    Gabilondo Yeste Etxeberria

    Llorente

    RispondiElimina
  3. Io veramente non capisco la vostra fede
    in Sarriugarte.
    Riassumo;
    agosto 4-3-3 quando non aveva una difesa chiara, e fino alla prima settimana d'agosto faceva gicare il povero Gurpegi, ovvero provava con chi non avevrebbe potuto giocare in due anni.
    Settembre. Prime sconfitte e cambia subito modulo. C...o se ci credi lo devi cambiare soltanto alla 10 di campionato.
    Novembre; Grande invenzione. Per la prima volta in vent'anni Urzaiz si vede costretto a giocare come voltante sinistro, 15 minuti contro il Racing. Guardate che questo è veramente storico... Solo per questo va licenziato subito e bandito dall'albo degli allenatori.
    é pursempre vero che ha una responsabilità terribile in un momento complicato (molto) ma non ha avuto personalità, e ha sbagliato molti più di Mendilibar (riposi in pace)
    Comunque in queste 4 partite che abbiamo se prendono 2 punti.
    Ragazzi, in questo mese giocheremo più a pregare sconfitte della Real, nastic e Betis che per vittorie (difficili) dell'athletic.
    Igor.

    RispondiElimina
  4. Forse c'è stato un equivoco Igor, nè io nè Edo vogliamo che Sarriugarte resti in sella....

    Non lo vogliamo crocifiggere per colpe nn sue.
    La colpa è di chi lo ha messo li.

    Emiliano

    RispondiElimina
  5. Igor, mai avuto fede in Sarriugarte, anzi è da un mese che dico che se ne deve andare. Quelo che volevo sottolineare è che, oltre alla sua obiettiva confusione su schemi/uomini, l'elemento principe di questa crisi mi sembra la mancanza di palle dei giocatori, stimolata nche dall'assenza di carisma del mister. Ricapitolando, le colpe per me vanno a: 1) giocatori senza cojones; 2) Lamikiz che cacciò Clemente per Sarriugarte; 3) Sarriu che, poverino, non ci sta capendo una sega.

    RispondiElimina