venerdì 6 settembre 2013

Nuova rubrica: Pianeta Cantera con John Blasa.

Approfitto della pausa per le nazionali per presentarvi la nuova rubrica nella quale Matteo aka John Blasa, esperto e appassionato delle squadre giovanili biancorosse, seguirà l'andamento di Bilbao Athletic, Basconia, Juvenil de Honor e Juvenil Nacional; un appuntamento che avrei voluto inaugurare da tempo ma che, a causa del poco tempo a mia disposizione, avevo sempre dovuto rimandare. Ora invece, grazie all'ottimo lavoro di John Blasa, il blog ospiterà finalmente uno spazio attraverso il quale poter conoscere i risultati dei nostri ragazzi e seguire lo sviluppo dei cachorros più interessanti. Benvenuti sul Pianeta Cantera!

Bilbao Athletic



Inserito nel Gruppo II della Segunda B insieme a nomi importanti del calibro di Atletico Madrid B e Real Madrid C, più le solite avversarie come Real Sociedad B, Amorebieta, Sestao River, Peña Sport, Laudio e Barakaldo per citarne alcune delle più note, il Bilbao Athletic sarà chiamato a confermare le buone prestazioni della scorsa stagione, dov'è arrivato ad un passo dalla finale dei playoff promozione. A disposizione dei nostri una rosa composta dalle giovani speranze promosse dal Basconia e dai cachorros dello scorso anno, con una stagione di esperienza in più sulle spalle ed una grande voglia di mettersi in mostra; se poi la linea societaria degli ultimi tempi continuerà a prevedere partenze illustri, i sogni di ripetere la strada dei vari Laporte, Saborit e Moran per loro non saranno così utopici.

1a giornata: Peña Sport 2-3 Bilbao Athletic (Aketxe, Guillermo 2).
Prima giornata in trasferta a Tafalla (Navarra) contro il Peña Sport, squadra legata storicamente all'Osasuna e che ospita spesso qualche suo ex giocatore. Il Bilbao Athletic, schierato da Ziganda con un classico 4-2-3-1 (stesso schema degli avversari), scende in campo con Magunazelaia tra i pali, capitan Bustinza e Jon Garcia centrali di difesa con Magdaleno a sinistra e Markel Etxeberria sulla destra; il doble pivote è composto dal cavallo di ritorno Jon Iru ed Eguaras, mentre Jonxa Vidal, Sabin Merino e Ager Aketxe sono i trequartisti che agiscono alle spalle del puntero Guillermo. I padroni di casa partono subito forte e vanno in rete dopo 4 minuti con il loro bomber Toni su assist del trequartista Jimenez. La squadra del Cuco cerca di scrollarsi di dosso il gol preso a freddo e di trovare il pallino del gioco, ma è troppo nervosa come dimostrano i 3 gialli nel primo tempo ai danni di Vidal, Magdaleno ed Etxeberria. Nel secondo tempo Ziganda decide di togliere Etxeberria per mettere in campo il più offensivo Lekue e i risultati non tardano ad arrivare: minuto 50, punizione dal limite di Aketxe e prima rete stagionale per i cachorros. Il match entra nel vivo, i ritmi si alzano e dopo 3 minuti Guillermo va in gol ribaltando il risultato, ma al 57' è Garde a riportare sul 2-2 il punteggio con un colpo di testa. Al 68', però, Guillermo insacca la sua personale doppietta e ci porta definitivamente avanti. Per i nostri entrano il gioiellino Undabarrena al 78' al posto di Aketxe e il neo acquisto Barco per Sabin Merino negli ultimi minuti. Finisce così 3-2 per il Bilbao Atheltic, che in trasferta porta a casa i primi tre punti stagionali grazie alle ottime prestazioni di Aketxe e di un Guillermo che finalmente riesce a partire molto bene. Dopo tanto parlare che sia la sua stagione? Che sia lui il nuovo numero 9 che aspettiamo? La temporada è ancora lunga, ma la partenza è stata confortante.

2a giornata: Bilbao Athletic 2-2 Laudio (Guillermo 2).
Dopo la positiva trasferta in Navarra, la seconda giornata vede l'esordio casalingo del Bilbao Athletic contro il CD Laudio, squadra di Llodio (Alava) che tra le sue fila propone una nutrita batteria di ex biancorossi: Ander Artabe, in prestito dallo Juvenil, Ander Larrucea e Gorka Eraña, svincolati dal Bilbao Athletic, Joseba Del Holmo, Leone con un passato fugace in prima squadra, e Gorka Luariz. Per affrontare il Laudio, vincente all'esordio e arrivato a Lezama agguerrito e desideroso di fare bella figura, Ziganda propone la stessa squadra della prima di campionato e, come all'esordio, dopo 12 minuti andiamo sotto per una rete di German Beltran, al secondo gol in Liga e uomo più esperto degli avversari. Al 25' ci pensa il solito Guillermo a pareggiare, mentre 4 minuti dopo Jon Iru deve lasciare il campo per un infortunio la cui entità sarà da valutare; al suo posto scende in campo un altro giovanissimo di grande talento, Unai Lopez, nel giro delle rappresentative iberiche. Nella ripresa è ancora un meraviglioso Guillermo a segnare la sua seconda doppietta consecutiva, ma dopo pochi minuti Muniozguren realizza il 2-2 che non si sblocca più nonostante i cambi offensivi del Cuco, con l'ingresso di Lekue e Barco per Etxeberria e Sabin. 4 punti e secondo posto dietro a Conquense e Las Palmas B a punteggio pieno per i cachorros, che mostrano discrete qualità offensive con un  gigantesco Guillermo, autore di quattro reti e soprattutto di ottime prove come unica punta; i 4 gol presi mostrano invece delle lacune e delle disattenzioni difensive assolutamente da rivedere se vogliamo ancora una stagione da protagonisti. Chiaramente è ancora presto per dare giudizi, ma qualche segnale positivo come sempre emerge dalla nostra Cantera di Lezama. Aupa Bilbao Athletic!

CD Basconia



Il Gruppo 4 della Tercera Division, dove milita il Basconia, è la casa di Gernika, Cultural Durango, Alaves B, Santutxu, Zalla, Leoia e Arenas, solite note delle nostre parti; vedremo nel corso della stagione il valore dei nuovi talenti sfornati dalle squadre Juvenil e che apporto sapranno dare ai gialloneri.

1a giornata: Oiartzun 2-2 Basconia (Villalibre, Santamaria).
Esordio degli uomini di Vicen Gomez  in trasferta al Karla Lekuona, stadio della squadra guipuzcoana dell'Oiartzun. I gialloneri scendono in campo con Jon Ander in porta, Agirrezabala, Corral, Yeray e Elgezabal in difesa, De Eguino e il portoghese Monteiro  in mediana e Barrenetxea, Aitor Seguin e Bengoa dietro Asier Villalibre, stellina e grande speranza stagionale, una delle tante. Partenza difficile con una difesa che sembra poco solida visti gli interpreti scelti (gli esterni non sono difensori purissimi), ragazzi che probabilmente devono trovare ancora affiatamento; ne approfittano i padroni di casa, che mantengono il pallino del gioco per tutto il primo tempo e che passano al 19' con l'ala sinistra Fernandez. Durante l'intervallo Jurgi e Iturraspe, due ottime pedine e possibili crack stagionali, entrano per dare solidità alla linea mediana e imprevedibilità alla manovra offensiva; il Basconia migliora e al 72' Villalibre, esordiente in Tercera a soli 15 anni, pareggia con una bella rete al termine di un'azione personale iniziata dalla sinistra. Entra anche Gorka Santamaria, bomber reduce da un infortunio e possibile puntero futuro al pari di Guillermo (bello il duello a distanza tra i due), al posto di Seguin al 75' e subito va in rete con la sua straordinaria potenza e classe. Il Basconia invece di chiudere spreca sparando alle stelle diverse occasioni e anche l'arbitro sembra molto casalingo, allora al minuto 87, come vuole il classico adagio, Bereziartua pareggia con un gol in un fuorigioco più che dubbio. Amaro in bocca per i nostri, che hanno dimostrato carattere nella rimonta ma ingenuità nel non chiudere i conti, in un esordio comunque sostanzialmente positivo.

2a giornata: Basconia 4-0 Retuerto (Seguin, Villalibre 2, Barrenetxea).
Esordio casalingo contro un Retuerto che, nei colori e nello stemma, assomiglia tantissimo al nostro Athletic Club, nonostante sia un piccolo club di Barakaldo che alla prima ha perso in casa 1-0 contro l'Arenas. In campo vanno Jon Ander in porta, Jimeno, Yeray, Corral, Iriondo da destra a sinistra in una difesa che sembra più quadrata rispetto alla prima giornata, Iturraspe e Barrenetxea in mediana con Seguin, Bengoa e Jurgi alle spalle di Villalibre; partono dunque titolari i giovani di belle speranze che negli scampoli contro l'Oiartzun hanno fatto intravedere le loro ottime doti tecniche. Nonostante la netta superiorità gualdinegra, Jon Ander deve subito compiere un miracolo all'inizio del match in un inquietante déjà vu di tutti i match giocati finora anche dal BA, dove nei primi minuti siamo sempre andati sotto. Grazie al nostro portiere si rimane sul pari e può così iniziare la goleada! Seguin semina il panico e si procura un penalty che trasforma per il vantaggio, poi nella ripresa (dopo che Iriondo si é mangiato il 2-0 nel finale di primo tempo) al 64' Villalibre va in gol di testa su assist di Bengoa e si ripete un minuto dopo, quando Santamaria è già pronto a bordo campo per sostituirlo: gli avversari battono dal centro dopo aver incassato la seconda rete, Villalibre vola, intercetta il passaggio alla difesa e va a siglare la sua personale doppietta. Jurgi Oteo e Seguin fanno venire il mal di testa ai difensori avversari e Barrenetxea chiude il match con la quarta rete su una bella palla del solito Seguin. Ottimo esordio all'Artunduaga dei gialloneri, bravi a risistemare le cose dopo il primo incontro ed a mostrare già la rapidità e la grande qualità tecnica dei suoi migliori elementi (senza dimenticare che il coloured Williams è ai box per infortunio). Se continueranno su questa strada, anche a Basauri ci sarà da divertirsi. Aupa Basconia!

Juvenil de Honor e Juvenil Nacional non hanno giocato, in quanto i rispettivi campionati inizieranno questo fine settimana.

8 commenti:

  1. Interessantissimo grandi ragazzi
    Non male Guillermo eh speriamo che possa diventare il nostro bomber

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fino alla seconda metà dell'anno scorso Guille ha faticato tanto, e c'era già chi lo dava per sopravvalutato o, peggio, finito prima di cominciare. Il fatto è che con i giovani ci vuole pazienza, inoltre non si può mai sapere come evolveranno: Iraola a Lezama giocava ala e non era ritenuto tra i migliori, poi arrivò Valverde che lo inventò fluidificante e sappiamo tutti com'è andata; altro esempio attuale potrebbe essere Ekiza, che nessuno teneva in considerazione per la prima squadra e invece ha scavalcato elementi considerati molto più promettenti come Etxebarria e Santamaria.
      Speriamo che Guille abbia intrapreso il cammino della definitiva maturazione, un bomber ci serve come il pane e in tempi anche abbastanza rapidi.

      Elimina
  2. Grande Edo, Grazie della pubblicazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per aver scritto il pezzo!

      Elimina
  3. Grazie mille Edo mi interessa molto il Bilbao Athletic.Scusa ma con che criteri fa la RFEF i gironi di Segunda B?Come mai abbiamo nel girone il Madrid C e l'Atlètico B(comunità di Madrid) e non il Racing di Santander(Cantabria)?Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna ringraziare soprattutto l'autore del pezzo, ovvero Matteo. Sinceramente i criteri non li conosco, so solo che le squadre di una regione vanno tutte insieme, poi verranno inserite nei gruppi a seconda del numero; di solito le basche vanno con le navarre. le riojane e le cantabriche, quest'anno però sono state messe con le castigliano-leonesi.

      Elimina
    2. Ok grazie Matteo!

      Elimina
  4. Quest'anno probabilmente per carenza di squadre castigliane, retrocesse o promosse, sono state accorpate in quanto non riuscivano a fare un girone unico, o esuberavano dagli altri gironi....Dovrei dare un occhiata ai gironi di quest'anno rispetto a quelli dello scorso anno per verificare, poi ti faro sapere il motivo preciso!

    RispondiElimina